L'ambiente ti mette in gioco. Un'estate diversa è possibile! Al via i campi estivi presso il CEA "Il Vecchio Faggio" di Sasso di Castalda

Con l'estate tornano i campi estivi residenziali della Legambiente, rivolti a bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni, presso il Centro di Educazione Ambientale "Il Vecchio Faggio" di Sasso di Castalda. Un modo originale e sostenibile per fare delle nostre vacanze un momento di educazione, crescita e conoscenza, senza tralasciare il divertimento, nel pieno rispetto della natura. I campi estivi residenziali sono organizzati dall'associazione attraverso i propri volontari, iscritti al registro nazionale degli educatori e con anni di esperienza nell'educazione ambientale e nella gestione di gruppi formati da bambini e ragazzi.

Le escursioni in bosco, i giochi all'aperto, le visite all'oasi faunistica del cervo si mescolano alla ricerca delle tradizioni e della storia dei nostri luoghi e delle comunità che hanno reso la Basilicata un luogo unico, tutto da scoprire.Le attività sono calendarizzate durante tutte le giornate dei campi estivi e approfondiscono tutti gli aspetti dell'educazione ambientale: dai rifiuti all'energia, passando per il rispetto delle risorse naturali (acqua, suolo e tanto altro) e per il biomonitoraggio dei luoghi esplorati, "sporcandosi le mani" per conoscere nel profondo l'impatto delle attività umane sull'ambiente e per vivere in armonia con la natura.

La conoscenza delle specie animali e vegetali autoctone viene realizzata con il coinvolgimento di esperti e l'attiva partecipazione dei bambini e dei ragazzi, che potranno conoscere le particolarità del rapporto fra uomo, ambiente e animali da vicino: il magico mondo delle api ed i suoi segreti, le diverse razze di cavalli che da sempre accompagnano il lavoro e il divertimento, la scoperta delle faggete, e dei boschi della Basilicata. Tiro con l'arco, orienteering, laboratori creativi per il riciclo dei materiali, visite alle aziende eno-gastronomiche del territorio, esperienze di orticultura e cura della terra, conoscenza e valorizzazione della dieta mediterranea e della buona alimentazione sono solo alcune delle tante attività dei campi estivi residenziali della Legambiente; per una vacanza all'insegna della scoperta e del rispetto della natura, dove imparare a prendersi cura dell'ambiente e di se stessi!

Le date: Per info, costi e prenotazioni:  
15 luglio - 22 luglio Tel. 0971 650750  
29 luglio - 5 agosto Cell. 3208990497  
19 agosto - 26 agosto @mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  


N.B. modulo di iscrizione, locandina e brochure dei campi estivi sono scaricabili in fondo alla pagina

IL CEA di SASSO DI CASTALDA “IL VECCHIO FAGGIO



I CEAS (Centri di educazione ambientale e alla sostenibilità) della Legambiente sono presìdi territoriali che con i loro laboratori territoriali, oasi e riserve naturali,  rifugi e centri natura,  siti di importanza comunitaria e aree protette di interesse locale,  aree geologiche ed archeologiche, sono per i bambini e i ragazzi opportunità di incontro, volontariato, svago e studio nelle quali sentirsi protagonisti, potersi confrontare con coetanei ed adulti, conoscere modi di vita e punti di vista nuovi.

Il Centro di Educazione Ambientale “Il Vecchio Faggio” è situato nel territorio di Sasso di Castalda (PZ), piccolo paese di circa 1000 abitanti, a 949 m sul l.m., nel Parco Nazionale Appennino Lucano Val d'Agri Lagonegrese. Grazie al particolare paesaggio, caratterizzato da montagne, corsi d'acqua, ricca vegetazione e variegata fauna e flora, Sasso si presenta come uno dei paesi lucani più incontaminati. La struttura, facilmente raggiungibile, si trova all’ingresso del paese in un’accogliente struttura in pietra, ex casermetta del Corpo forestale dello Stato. Sviluppata su due livelli, è dotata di oltre 20 posti letto dislocati in 4 camere, docce, bagni, un’ampia cucina, sala da pranzo e servizi per disabili. Proprio per le sue caratteristiche naturali, gran parte del territorio comunale, circa il 65%, ricade, un Parco dall’elevata variabilità biologica, la cui valenza naturalistica è testimoniata dalla presenza di boschi ad alto fusto o cedui, e da un’importante presenza di fauna come il nibbio reale, la poiana, l’assiolo, il cinghiale, il tasso, il lupo ed il cervo.