• L'educazione ambientale nelle scuole

    Sensibilizzarei più piccoli sui temi ambientali e sulla consapevolezza che il territorio è un luogo da rispettare è lo scopo prioritario dell’educazione ambientale nelle scuole.

    Il Servizio Vigilanza Ambientale Legambiente di Potenza (SVA), Legambiente Basilicata ed Energaia Srl Impresa Sociale ritengono importante il coinvolgimento dei “cittadini del domani”, ovvero delle nuove generazioni, al fine di attivare comportamenti virtuosi nelle fruizione sostenibile del territorio. Se fra 20 anni vogliamo poter parlare di un Paese migliore, bisogna entrare nelle aule e mettere in atto una realeed efficaceeducazione ambientale. Che sia forte, innovativa e in grado di suscitare interesse nei ragazzi. È importante che crescano attenti all’ambiente, in modo che venga loro spontaneo e naturale rispettarlo

     Con questo obiettivo, i partner di progetto Legambiente Basilicata ed Energaia srl Impresa sociale, e il capofila Servizio Vigilanza Ambientale Legambiente Potenza,nelle ultime settimane,stanno incontrando i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi del Vulture al fine di illustrare loro il progetto, organizzare e strutturare i diversi percorsi didattici rivolti agli alunni. Intendono informare e sensibilizzare gli alunni sull’inquinamento, sullo sviluppo sostenibile e sulla tutela della biodiversità. Affronteranno i temi dell’economia circolare, dei rifiuti,della biodiversità del Parco del Vulture e di come essa è minacciata dai cambiamenti climatici, degli stili di vita, della corretta alimentazione e di prodotti a Km0. Vogliono insegnare ai più piccoli a conoscere, ad amare e a rispettare l’ambiente in cui vivono per interiorizzare atteggiamenti di tutela e salvaguardia nei confronti dell’ambiente.

     I partner del progetto Lake B.E.S.T.hanno a cuore la crescita dei ragazzi e per questo li accompagnano verso la scopertadel proprio territorio e di tutte le sue sfaccettature. Lasciano loro lo spazio di interpretare e osservare tutto ciò che li circonda per poter imparare a conoscere le caratteristiche e le opportunità che l’ambiente può offrirgli. Gli alunni impareranno, alla fine dei percorsi, quali sono le attività compatibili con la conservazione e la tutela della natura e quali quelle, invece, considerate dannose. Più in generale, i percorsi didattici puntano ad innescare processi di partecipazione e cura del territorio grazie a strumenti propri del volontariato ambientale. È necessario che tutti i cittadini prendano coscienza delle bellezze e dei valori di questo territorio e delle sue vere ricchezze preservandone identità e bellezza.

    Per saperne di più visita le pagina Fb di Lake B.E.S.Te del Servizio Vigilanza Ambientale.

     

  • Puliamo il mondo 2016 in Basilicata

    Puliamo tutti insieme il mondo dai rifiuti, dall’indifferenza e dalle barriere fisiche, culturali e mentali, per un’Italia davvero sostenibile, aperta al dialogo e alla partecipazione attiva. È il motto della 24esima edizione di Puliamo il Mondo 2016, l'iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la TGR RAI (media partner dell'iniziativa) e in programma nella penisola da venerdì 23 settembre a domenica 25. Parteciperanno all’iniziativa migliaia di volontari, scuole, amministrazioni, associazioni e comunità straniere, che con guanti e ramazze, ripuliranno dai rifiuti strade, vie, parchi e aree degradate della città.

  • Voler Bene all’Italia 2016. In Basilicata l'appuntamento a Viggiano l'8 e il 9 luglio con "Verde Val d'Agri, il futuro non è più nero".

    C’è un’Italia minore tutta da scoprire a piedi ripercorrendo i cammini storici e religiosi, le antiche vie della transumanza, i sentieri sterrati circondati da paesaggi mozzafiato e borghi unici, custodi del nostro patrimonio storico-artistico, naturale ed enogastronomico.  E’ quello che propone Legambiente nell’anno dei cammini indetto dal Mibact con Voler Bene all’Italia 2016, la festa dei piccoli comuni per dar voce e spazio a quei territori minori che oggi rischiano di scomparire.  L’appuntamento clou in Basilicata sarà a Viggiano nel cuore del Parco nazionale dell'Appenino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.

  • La Goletta verde di Legambiente arriva in Basilicata. Tappa a Maratea il 4 e 5 luglio.

    La Basilicata sarà la quinta regione toccata dal tour 2016 della Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che anche quest’estate è partita per difendere i mari e le coste italiane. Fedele, da 30 anni, al suo lavoro di analisi della qualità delle acque, di denuncia dell’inquinamento e della scarsa e inefficiente depurazione dei reflui, delle speculazioni edilizie e della cattiva gestione delle coste italiane. Caparbia nel dedicarsi a proteggere il mare e le coste dalle illegalità di ogni sorta e valorizzare, invece, il patrimonio unico del nostro Paese. 

  • #Schifidaspiaggia appuntamenti lucani Spiagge e fondali puliti 2016

    Un tappeto multicolore verde, bianco, azzurro e rosa di rifiuti. È quello che si trova su molte spiagge italiane, dove al posto delle conchiglie a farla da padrone sono rifiuti spiaggiati, o gettati consapevolmente, di ogni forma, genere, dimensione e colore come bottiglie, mozziconi di sigarette, calcinacci, stoviglie usa e getta, e poi tante bastoncini di plastica colorata, ciò che rimane dei cotton fioc passati dal water per arrivare in mare e sulla spiaggia. È quanto emerge dall’indagine “Beach litter” che ha monitorato 47 spiagge italiane, comprese quelle lucane in provincia di Matera: il lido di Policoro, il lido San Teodoro a Pisticci e il lido Onda Libera a Scanzano Jonico.

  • Il Treno Verde arriva a Potenza

    Farà tappa da domenica 3 a martedì 5 aprile a Potenza il tour del Treno Verde 2016, lo storico convoglio di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che sta completando il suo viaggio per la Penisola per monitorare la qualità dell’aria e l’inquinamento acustico, ma anche per parlare di smart cities, ecoquartieri, mobilità nuova e stili di vita. 

  • Il 3-4-5 aprile torna a Potenza il Treno Verde

    Il convoglio di Legambiente e Ferrovie dello Stato sosterà presso il Binario 1 della stazione di Potenza centrale. Tanti i temi affrontati: dalla mobilità sostenibile alle fonti energetiche rinnovabili, dalle emergenze globali agli stili di vita di ognuno. A bordo del TRENO VERDE una mostra itinerante che farà toccare con mano a bambini, adulti e amministrazioni i problemi che soffre l'ambiente, le soluzioni per migliorare l'ecosistema e la qualità di vita di tutti. Contemporaneamente il TRENO VERDE, grazie al laboratorio mobile, condurrà il monitoraggio dell'inquinamento atmosferico e del rumore. 

  • Puliamo il Mondo 2015: gli appuntamenti in Basilicata

    Liberiamo dai rifiuti e dall'indifferenza i centri storici e le periferie delle nostre città. Da domani 25 fino al 27 settembre c’è Puliamo il Mondo, l’edizione italiana di Clean up the world, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi. Puliamo il Mondo 2015 ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di UPI e di ANCI.

  • Goletta Verde, flash mob no trivelle al lido Onda Libera

    Un flash mob da un lido sottratto alla criminalità e riconsegnato alla collettività, così come alla collettività va riconsegnato un mare sempre più sotto scacco delle compagnie petrolifere. Una catena umana in un luogo simbolo per ribadire il #NOpetrolio #inmareinterra e chiedere ai governatori delle Regioni che stanno portando avanti le istanze delle popolazioni contro il folle assalto all’oro nero nel mare italiano  di osare di più e non accontentarsi delle rassicurazioni che arrivano dal Governo che fino ad ora ha dimostrato tutta la sua miopia in materia di scelte di politica energetica.

  • Goletta Verde 2015: i risultati della campagna di monitoraggio

    Dalle foci dei fiumi arriva a mare un carico inquinante troppo elevato, con evidenti problemi per la salvaguardia dell’ecosistema marino. Due dei tre campionamenti effettuati lungo le coste della Basilicata hanno evidenziato cariche batteriche elevate. Nello specifico, fortemente inquinato è stato giudicato il campionamento effettuato alla foce del canale Bufaloria, in località Lido Torre a Scanzano Jonico, mentre il giudizio è di "inquinato" per la foce del fiume Basento a Torre a Mare di Metaponto. Nei limiti di legge il prelievo effettuato presso la spiaggia di Calaficarra a Marina di Maratea.

  • Il 14 marzo torna Nontiscordardimé - Operazione scuole pulite

    Una giornata di mobilitazione collettiva per rendere più belli ed accoglienti le scuole, ma anche un’occasione per far presente alle istituzioni le carenze e i problemi degli edifici scolastici. Sono questi gli “ingredienti” vincenti di Nontiscordardimé, Operazione Scuole pulite, la giornata nazionale di volontariato ambientale, organizzata da Legambiente e rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado, per la qualità e la vivibilità degli edifici scolastici.